Il paese dell’olio e del vino

uvaCellino San Marco, un piccolo paese famoso nel mondo per aver dato i natali al noto cantautore Al Bano Carrisi, da sempre noto anche per la bontà dei vini prodotti e dell’olio extravergine di oliva.
L’economia di Cellino San Marco infatti, trova proprio la sua componente nei prodotti dell’agricoltura: vino e olio in particolar modo; cereali ed ortaggi  in secondo posto. Frantoi e stabilimenti vinicoli ben attrezzati sono espressione vive di detta economia.
Gli organismi cooperativi che operano nel settore vitivinicolo in modo particolare dispongono di moderni impianti di trasformazione delle uve che vengono conferite da moltissimi soci produttori.
Nel rispetto delle tradizioni secolari vengono prodotte uve sane e selezionate di Negroamaro, Malvasia Nera, Primitivo, Chardonnay ed altri. Vini DOC: Squinzano e Salice Salentino, Brindisi. Vini IGT Salento e Puglia (rosso, bianco e rosato).

oliveAnche nel settore oleario l’organizzazione è notevole; gli oleifici cooperativi dispongono di propri impianti che riescono ad assicurare una efficiente trasformazione del prodotto. Il territorio di Cellino San Marco insiste nell’area DOP Olio d’Oliva Pugliese denominata “Terra d’Otranto” che comprende la zona a sud di Brindisi, Taranto, Lecce e del basso Salento. Le olive prevalenti sono la Cellina o Saracena e la Ogliarola leccese o salentina. Le caratteristiche organolettiche descrivono un olio dal fruttato verde di oliva con gusto dolce, con profumi di legumi e ottima fluidità; buona fragranza aromatica di erba.
Si gusta molto bene crudo su antipasti e verdure; legumi, zuppe e pesce.
Qualità organolettiche ideali per una corretta alimentazione, non solo per insaporire i cibi, ma anche come protezione contro le malattie degenerative e al rallentamento dei processi di invecchiamento.